Un’ottima cura RiCostituente…VESPERINA

Come promesso, lo scorso 4 aprile, alle ore 21.00, presso l’Istituto scolastico S. Eufemia, ha avuto inizio il ciclo d’incontri denominato “Crisi della politica o della società?”.

Ospite d’eccezione l’incontenibile Davide Giacalone, l'”indignato speciale” di RTL, già Capo della Segreteria del Presidente del Consiglio dei Ministri Giovanni Spadolini.

L’occasione di dibattito e approfondimento è stata rappresentata dalla presentazione dell’ultimo libro pubblicato da Giacalone con Rubettino: “RiCostituente. La potenza commerciale. L’impotenza istituzionale”.

Gli ospiti del Rinoceronte hanno potuto ascoltare un’appassionata relazione, ricca di spunti di riflessione ed analisi, con lo sguardo – sempre lucido – rivolto al buon senso ed al pragmatismo.

L’Italia è uno dei cinque Paesi al mondo ad avere la bilancia commerciale in attivo – ha esordito il relatore – ma con una bassa natalità. Un Paese nel quale la spesa per la prima infanzia ammontava, nel 2016, a circa 860 milioni di Euro mentre quella per gli animali si aggira attorno ai 2 miliardi e 600 milioni.

Nel corso della propria relazione, Giacalone si è avvalso dell’affidabilità dei numeri – puntualmente esibiti – dai quali emerge come l’esportazione sia ai massimi storici ma solo la minoranza dei lavoratori vi risulta impiegata: un italiano su tre, infatti, non lavora.

Pur non avendo ancora recuperato i livelli pre crisi, ed avendo avuto segnali positivi imparagonabili (in negativo) a quelli degli altri Paesi europei, vi sono spunti per nutrire un cauto ottimismo o, quanto meno, per non sbattere la testa contro il muro.

In particolare, Davide Giacalone ha voluto precisare come non sia la tassazione fiscale il valore decisivo con il quale attrarre investitori ma la Giustizia. D’altra parte, quanto può interessare, ad un imprenditore, poter contare su una tassazione favorevole se il sistema ospitante non riesce a garantire – banalmente – l’adempimento delle obbligazioni e dei contratti?

Ci si è poi concentrati sull’importanza del sistema scolastico.

L’Italia – afferma Giacalone – è il Paese con il tasso di bocciature più basso. Abbiamo un sistema che non forma e ciò ci rende non competitivi con gli altri Stati europei con i quali – si pensi alla Germania – abbiamo una differenza abissale in quanto a qualità della classe dirigente.

Un continuo inno al buon senso e al pragmatismo, quello “suonato” dal nostro graditissimo ospite.

“Se voto contro la legge di gravità, non devo aspettarmi che questa venga a mancare”.

Con questa sagace battuta Giacalone ha evidenziato come il 75% circa del nostro debito pubblico – la vera zavorra italiana – sia in mano nostra !

Al termine della relazione c’è stato spazio per domande da parte del pubblico che, profondamente coinvolto dall’entusiasmo e dalla cultura del relatore, ha partecipato attivamente.

L’impegno di Vespero sarà certamente quello di coinvolgere nuovamente Davide in una nuova iniziativa di approfondimento, eventualmente finalizzata ad indagare il ruolo ed il funzionamento dell’Unione Europea insieme ad uno storico amico di Vespero: Ernesto Galli della Loggia.

E’ stato un ottimo modo per iniziare il ciclo d’incontri in oggetto ma anche per fare la diretta conoscenza di un autentico intellettuale di cui si sente tanto la necessità in un’Italia sempre più in balia a stregoni e menestrelli stonati.

Seguite il Rinoceronte… è in movimento!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...